Da dove vengono le corna e i fiori? L’evoluzione spiegata dai batteri

OggiScienza

1200px-Pseudomonas Un genoma che contiene copie ridondanti dei geni sembra essere la caratteristica necessaria all’evoluzione di nuovi caratteri. Crediti immagine: CDC/ Janice Haney Carr, Wikimedia Commons

SCOPERTE – Come hanno fatto gli animali a munirsi di strutture come ali, arti e corna? E che cosa ha permesso alle piante di sviluppare i fiori? La risposta potrebbe ora essere più vicina, grazie ai batteri.

Gli scienziati delle università di Oxford e di Zurigo, con una ricerca pubblicata su Plos Genetics, hanno dimostrato che gli organismi sono in grado di sviluppare nuove caratteristiche a partire da copie ridondanti di geni esistenti.

I ricercatori hanno fatto in modo che 380 popolazioni del batterio Pseudomonas aeruginosa sviluppassero nuove capacità metaboliche, come quella di degradare nuovi zuccheri: un’evoluzione su piccola scala osservabile in tempo reale. Dopo 30 giorni il genoma dei batteri che possedevano queste nuove caratteristiche è stato sequenziato. Si è scoperto…

View original post 190 altre parole

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...