Ragionamenti controfattuali

Un ragionamento controfattuale è una cosa del tipo “se fosse successo che A allora sarebbe accaduto B”. Noi facciamo ragionamenti del genere in continuazione: “se non mi fossi iscritto a Giurisprudenza non avrei mai conosciuto il mio amore”, “se non fossi rientrato per prendere le chiavi non avrei perso il treno” etc etc.

Ma cosa stiamo “dicendo” quando ragioniamo in modo controfattuale? Non possiamo certo usare la logica delle implicazioni che normalmente facciamo: quelle del tipo “se scaldo l’acqua allora bolle”, o “se stai con lui allora non stai con me”. L’implicazione che usiamo di solito infatti è “fattuale”, per così dire: ci dice che se accade una cosa, allora ne accade un’altra. Cioè se è vero l’antecedente, è vero anche il conseguente. In logica, l’implicazione che usiamo si chiama “implicazione materiale”. L’implicazione ci dice che se l’antecedente è falso, allora il conseguente può essere vero o falso, in ogni caso l’implicazione “tiene”. Cioè, logicamente parlando, dire “se io sono morto, allora 2+2 fa 5” è vero.

Sorgente: Ragionamenti controfattuali

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...